Questo sito utilizza cookie tecnici e inoltre cookie di profilazione di terze parti (per inviarti pubblicità in linea con le tua preferenze).
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca sul tasto "cookie policy". Per ulteriori informazioni sui cookie di soggetti terzi relativi alla pubblicità e su come disattivarli, visita il seguente sito web: www.allaboutcookies.org
Se clicchi sul tasto "accetto", o comunque accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner, acconsenti all'uso dei cookie.

  • 1

Un artista poliedrico e non solo

Cantautore, autore, conduttore ed entertainer.
Vorrebbe vivere in un multiverso,
per ricominciare ogni volta daccapo, e vivere in tanti altri modi...

 

Appassionato di musica

Amante da sempre delle parole, dei cantautori italiani e della musica jazz, ha costituito negli anni diversi tipi di aggregazione musicale con cui ha dato slancio alla sua passione.

Dotato di forte personalità

Conduttore naturale di se stesso, incline alla battuta, coltiva un’innata predilezione per la relazione con il pubblico. Camaleontico come pochi, è diventato, in brevissimo tempo, appassionato ed esperto della materia.

Umile e volenteroso

Prima di intraprendere il suo primo lavoro di respiro nazionale, ha percorso – con inesauribile impegno – il cammino dei piccoli laboratori artistici, spesso fucina di grandi idee.

  • La realizzazione di un sogno

Per il grande passo della prima vera produzione musicale, ha voluto fare le cose in grande: conosciuto Valter Sivilotti (che lavora con Elisa, Cristicchi, Milva, Antonella Ruggiero, Katia Ricciarelli e tanti altri), gli ha chiesto se volesse, sempre “per cortesia”, musicare i suoi testi. E il raffinato compositore, lette le parole di Pepe, ha deciso che si poteva fare.

In questo album solo GRANDI artisti:

  • Marco Tamburini (tromba e flicorno) Jovanotti, Concato, Capossela, Raf.
  • Daniele Scannapieco (sassofono soprano e tenore) Mario Biondi ed Eduardo De Crescenzo
  • Alfonso Deidda (pianoforte, flauto, sassofono contralto e arrangiamenti) Romano Mussolini, Renzo Arbore, Gegè Telesforo, Flavio Boltro, Maurizio Giammarco, Roberto Gatto, Stefano Di Battista, Dado Moroni, Danilo Rea.
  • Aldo Vigorito (contrabbasso) Stefano Bollani, Palle Daniellson, Enrico Pieranunzi, Chet Baker, George Benson, Lester Bowie, Billy Cobham, Eddie Daniels, Benny Golson, Peter Erskine
  • Guido Di Leone (chitarra) Larry Franco, Tiziana Ghiglioni.
  • Antonio Ippolito (bandoneòn) Tango sonos, Festival di Sanremo.
  • Giovanni Scasciamacchia (batteria) Gaetano Partipilo, Fabrizio Bosso, Dado Moroni.

Un insieme straordinario di musicisti del Jazz che vantano esperienze davvero importanti con artisti di fama mondiale. Tutti hanno deciso di unirsi per dare vita all’album di esordio di un cantante che, peraltro, confessa di cantare male (il jazz)!

Video Gallery

L'Album

“Canto male il jazz” è il titolo del primo disco di Saverio Pepe: un luogo di note e parole, di musica e concetti, di jazz e riflessioni semiserie. La tradizione dei cantautori italiani viaggia a braccetto con sonorità e assoli dal sapore jazz, come nella scrittura della linea melodica e la relativa armonizzazione vanno spesso a cercarsi dissonanze e forme ritmiche di raffinata gradevolezza. In uscita in 3 versioni: originale (10 brani), deluxe (14 brani) e digitale. Un progetto che non è sfuggito a “Musica Jazz”, rivista storica del genere, che nel mese di Maggio 2015 include il disco, nella versione "originale" in allegato al magazine. Successivamente sarà stampata la versione in vinile in tiratura limitata (numerata e autografata) solo per gli appassionati.

image

Canto male il Jazz - L'album